Ritratto dell'artista Ohara Koson

Ohara Koson

(1877 - 1945)

BIOGRAFIA

Ohara Koson nasce a Kanazawa nel 1877. Studia pittura a Tokio, sotto la guida di Fenellosa (1853-1908), insegnante di successo che in quel periodo lavora all'Università imperiale di Tokio. Il nome che assume come incisore nel suo primo periodo è Koson. Dal 1912 in poi decide di essere esclusivamente pittore. È proprio dal 12 - secondo alcuni - che inizia a firmarsi Shôson. Nel 1926 riprende ad incidere e comincia a lavorare con l'editore Watanabe Shôzaburô. Muore nel 1945.
L’importanza di Koson come incisiore è legata soprattutto ai lavori che raffigurano uccelli e fiori (kachôga).

Bibliografia
Brown, Kendall and Goodall-Cristante, Hollis, Shin-Hanga: New Prints in Modern Japan. Los Angeles: Los Angeles County Museum of Art, 1996
Jenkins, Donald, Images of a Changing World. Japanese Prints of the Twentieth Century. Portland: Portland Art Museum, 1983.
Stephens, Amy Reigle (a cura di), The New Wave: Twentieth-Century Japanese Prints from the Robert O. Muller Collection. London: Bamboo Pub., & Leiden, Hotei Japanese Prints, 1993

Opere

Una selezione di opere di Ohara Koson disponibili in galleria.

Cinghiale seduto in un paesaggio nevoso

Gallina e due pulcini nell’erba

Pin It on Pinterest

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram