Rudolf Schlichter

(Calw 1890 - Monaco 1955)

BIOGRAFIA

Schlichter nasce a Calw, nel Württenberg, nel 1890, da famiglia poverissima.
Studia nella Scuola di Arti Applicate di Stoccarda, poi all'Accademia di Karlsruhe, dove è allievo di Hans Thoma.
Nel 1919 si trasferisce a Berlino, si lega a Grosz, Heartfield e agli altri dadaisti berlinesi e, come molti artisti convinti del ruolo pedagogico dell'arte, entra nella "Novembergruppe" e nel Partito Comunista Tedesco. Nel 1920 partecipa alla prima Fiera Internazionale Dada ed ha la sua prima personale alla galleria Otto Burchart. È sempre in contatto con gli intellettuali di sinistra (B. Brecht, E. Kästner, A. Döblin).
In questo periodo i temi principali trattati sono la vita urbana alienata, lo sfruttamento di una classe su un'altra, la combinazione di sesso e violenza.
Nel 1925 partecipa alla mostra della Nuova Oggettività a Mannheim. Nel 1927 conosce Speedy, che poi sposerà.
Nel 1932 pubblica un'autobiografia. Nel 1937 diciassette delle sue opere vengono confiscate dalle collezioni pubbliche. Riceve il divieto di esporre la sua "arte degenerata".
Dopo un breve periodo di carcere a causa di un comportamento "non nazionalistico" si trasferisce a Monaco. Nel 1942 lo studio è distrutto dai bombardamenti.
Muore nel 1955 a Monaco.

Opere

Una selezione di opere di Rudolf Schlichter disponibili in galleria.

Coppia di Napoletani

Speedy

Gatto di profilo

Pin It on Pinterest

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati utilizzano cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più, consulta la cookie policy