Mostra: Max Klinger. <em>L'enigma romantico</em>
304
Dal 19 dicembre 2020 al 10 febbraio prorogata al 28 febbraio 2021

Max Klinger. L'enigma romantico

A cent'anni dalla morte di Max Klinger la Galleria dell'Incisione torna a esporre il suo lavoro grafico, accompagnato da opere di artisti a lui coevi e di contemporanei ispirati al suo mondo visionario.

Cent'anni fa moriva Max Klinger (1857-1920), “poeta figurativo”, come lui stesso si definiva, “artista moderno per eccellenza” secondo Giorgio De Chirico, sicuramente figura centrale nella scena artistica mitteleuropea fra Otto e Novecento.

Per celebrare l’artista, che fece dialogare sapientemente le forme del mondo antico coi simboli del moderno, la Galleria dell'Incisione torna a presentarne il lavoro grafico, esponendo tre serie complete di incisioniEva e il Futuro (1880), Intermezzi (1881) e Un Guanto (1881).

Le suggestioni dei suoi lavori, che accolgono gli universi angosciosi e le forze dirompenti dell’amore, della morte e della psiche, si sono nel tempo trasmesse ad altri artisti e ad altre arti: in mostra il pubblico troverà opere di autori a lui coevi (Willi Geiger, Otto Greiner, Richard Müller e Joseph Uhl) e di contemporanei ispirati al suo mondo visionario, che a distanza di un secolo si cimentano ad interpretarne l’enigma romantico: Vanni Cuoghi, Giorgio Bertelli, Franco Fanelli, Giuseppe Gallizioli, Fausto Gilberti, Giorgio Maria Griffa, Franco Matticchio, Alessandro Papetti, Francesco Parisi, Andrea Pedrazzini, Livio ScarpellaVelasco Vitali.

Una selezione di opere in mostra
Top cross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati utilizzano cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più, consulta la cookie policy