Mostra: Reale surreale. <em>István Orosz e Guntars Sietiņš</em>
284
Dal 19 novembre 2016 al 10 gennaio 2017

Reale surreale. István Orosz e Guntars Sietiņš

Gli artisti, Orosz ungherese, Sietiņš lettone, sono considerati a livello internazionale tra i più prestigiosi seguaci di Escher. Sono virtuosi dell’incisione, pur utilizzando tecniche diverse: Orosz l’acquaforte, Sietiņš il mezzotinto e l’acquatinta. Una trentina di opere, introdotte da un lavoro dello stesso Escher, illustrano gli ultimi sviluppi della loro carriera.

Si inaugura a Brescia il 19 novembre 2016 presso la Galleria dell’Incisione la mostra “Reale surreale. István Orosz e Guntars Sietiņš”.

Gli artisti, Orosz ungherese, Sietiņš lettone, sono considerati a livello internazionale tra i più prestigiosi seguaci di Escher. Sono virtuosi dell’incisione, pur utilizzando tecniche diverse: Orosz l’acquaforte, Sietiņš il mezzotinto e l’acquatinta.

Una trentina di opere, introdotte da un lavoro dello stesso Escher, illustrano gli ultimi sviluppi della loro carriera.

Orosz è certamente uno dei più grandi intellettuali ungheresi contemporanei; incisore raffinato, celebre illustratore, artista poliedrico, è noto in patria e all’estero, dove si sono tenute centinaia di sue mostre.

Sietiņš è capo del dipartimento di grafica all’Accademia di Belle Arti di Riga ed è membro di numerose associazioni internazionali dedicate alla grafica; ha esposto le sue opere in moltissimi paesi, ed è considerato uno dei massimi artisti a livello mondiale nel campo dell’incisione a mezzotinto.

Una selezione di opere in mostra
facebook-squareexternal-linkfile-pdf-o

Pin It on Pinterest

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram